Logo del Comune di Oristano

Comune di Oristano - sito web ufficiale

Sezioni principali del sito e Elenco Siti Tematici

Menu principale

Presentazione del libro "Disabilità cognitiva e narrazione"

 16 02 2017    |     Evento dal 16 02 2017  al 16 02 2017

Tematiche: Cultura e spettacolo    |    Io sono: Cittadino

Il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano presenta il libro

Disabilità cognitiva e narrazione
Il contributo in pedagogia speciale

(EDIZIONI ANICIA)
di Francesca Salis

Dialoga con l'autrice: Isabella Tore

Giovedì 16 febbraio 2017 ore 17,30
Oristano – Sala Centro Servizi Culturali UNLA

 

Il libro - Il volume si rivolge a tutti coloro che si occupano di Bisogni Educativi Speciali, soprattutto in riferimento alla disabilità cognitiva. Nel testo si vuole evidenziare la centralità dell’inclusione, scolastica, sociale e culturale come mezzo e strumento della realizzazione individuale e collettiva di tutti e di ciascuno. Nella prima parte si definisce lo sfondo epistemologico e il ruolo della Pedagogia e della Didattica speciale, discipline chiamate al complesso e difficile compito di promuovere l’unicità della persona, della diversità e della differenza come modelli di umanità. Nella seconda parte si esplorano i costrutti dell’approccio narrativo in relazione ai processi inclusivi, specie in riferimento alla narrazione nelle persone con deficit cognitivo. I processi educativi orientati dalla Pedagogia speciale valorizzano lo spazio che unisce il qui ed ora, il possibile, il futuro, l’immaginato, il tempo che intercorre tra la progettazione di vita e le sue possibilità attuative, a prescindere dalle condizioni di deficit o BES. Il paradigma di riferimento è quello della complessità che si affianca e si integra a una serie di approcci epistemologicamente fondati, quali le prospettive fenomenologico-ermeneutiche ed ecologico-sistemiche. In questa complessità anche paradigmatica, si colloca l’approccio narrativo come modalità di definizione identitaria, di aiuto, di cura e di progettazione di percorsi di autonomia e di inclusione delle persone disabili e dei contesti di appartenenza. Ogni vita, narrata e percepita come storia, rivela a chi la racconta e a chi la recepisce, gli esiti di una frammentazione meticcia e sincretica di luoghi, metafore e voci, eventi, pensieri ed emozioni, che nei percorsi della diversità sono più intensi e dolorosi. Frammenti che vanno ricollocati in una trama composita, pedagogicamente orientata, in un percorso di senso dove le storie riescono a spiegare il mondo nella sua molteplice gamma di manifestazioni. 

Francesca Salis, Ph.D in Pedagogia della cognizione, è professore di Didattica Speciale presso l’università Carlo Bò di Urbino. Pedagogista clinico libero professionista, si occupa di interventi abilitativi su disturbi evolutivi, disturbi dell’apprendimento, disabilità, progettazione e formazione. I nuclei di ricerca al centro del suo lavoro si riferiscono a sistemi integrati come famiglia, scuola, ambito sociale nelle sue diverse valenze.

 

Home  |   Contatti  |   Mappa  |   Link consigliati  |   RSS  |   Area riservata  |   Note legali  |   Privacy  |   Credits                  ConsulMedia 2014